GEMONA DEL FRIULI (Ud). Ultima Cena, nel Museo Civico di Palazzo Elti.

Palazzo Elti, edificato nel XIV sec., era la più bella residenza gemonese tanto che nel 1452 vi soggiornò l’imperatore Federico III, diretto a Roma per l’incoronazione.


Acquistato da Andrea Helt, della ricca famiglia di mercanti di Rauris (Salisburgo), fu per secoli residenza della sua famiglia, in seguito iscritta alla nobiltà locale.


Distrutto dal terremoto del 1876, il complesso ricostruito ospita il Museo, l’Archivio storico della Comunità e la Biblioteca Glemonense.


Localizzazione: Museo Civico, Palazzo Elti - via Bini, 9
Autore: Attribuita a Johann Conrad Wengner (1728-1806)
Periodo artistico: Sec. XVIII
Note storiche:

Il Museo accoglie dipinti di autori veneti e friulani insieme con opere di produzione oltralpina.

Gran parte di queste opere provengono dalle chiese della Beata Vergine delle Grazie e di San Giovanni in Brolo (sec. XV-XVII).

L'arte dei secoli successivi è testimoniata da un lascito della famiglia Elti e dalle opere raccolte in Austria dal pittore Luigi Fantoni (Collezione Fantoni-Baldissera, sec. XVII-XVIII).


Illustrazione opera:

Della Collezione Fantoni-Baldissera fa parte anche un dipinto (olio su tela) del XVIII sec. raffigurante una Ultima Cena, attribuita a Johann Conrad Wengner (1728-1806).

L'opera è stata oggetto di restauri nel 1971, nel 1984 e nel 1995.


Data ultima verifica: 12/08/2007 00:00
Rilevatore: Feliciano Della Mora